Anagramma

Un anagramma, dal greco ana- (indietro) e graphein (scrivere) è il risultato della trasposizione delle lettere di una o più parole al fine di crearne altre di senso compiuto.

Gli anagrammi hanno origini antichissime anche se non ne è certa l’origine.

Presso il popolo ebraico, in particolare tra gli scrittori più tardi come i cabalisti, che giocavano con i “misteri e i segreti che sono intrecciati nei versi di lettere”. Gli anagrammi erano noti agli antichi greci ed anche ai romani, anche se gli esempi noti in latino di parole polisillabiche sono quasi tutti imperfetti.

Vi sono esempi in Europa, durante il Medioevo e anche in seguito: in Francia un certo Thomas Billon fu nominato “anagrammatista del re” da Luigi XIII.

Varianti

Uno dei più noti passatempi degli enigmisti è quello di classificare l’impossibile. Sono stati così definiti tutta una serie di tipi di anagramma che si distinguono per la forma degli elementi che lo costituiscono, in particolare:

  • Anagramma a frase: uno dei due elementi è un frammento di frase.

    Esempio: pepita d’oro = doppiatore.
  • Anagramma diviso: uno o entrambi gli elementi sono formati da più di una parola. In questo caso le parole di ciascun elemento non formano una frase, ma devono comunque avere una certa attinenza tra loro.
  • Frase anagrammata: entrambi gli elementi sono frammenti di frase.

    Esempio: il soldato geniere = le giornate di sole.
  • Frase anagrammata divisa: un elemento è un frammento di frase, l’altro è comunque formato da più di una parola.

    Esempio: fortuna/iella = tiro alla fune.

Esempi

Esempi molto semplici di coppie di anagrammi sono: .

Un anagramma molto famoso è quello della preghiera a Maria:

Ave Maria, gratia plena, Dominus tecum” che diventa “Virgo serena, pia, munda et immaculata“.

Vediamo alcuni esempi classici:

  • Roma = amor
  • storiche = ostriche
  • realtà/sogno = ergastolano
  • Macerata/Napoli = Palermo/Catania


Ti potrebbe interessare...



Vedi altri risultati

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *